Perché scegliere una vernice antiscivolo epossidica

Perché scegliere una vernice antiscivolo epossidica

Ricevere una denuncia e una richiesta di risarcimento danni per una caduta o una scivolata può risultare molto costoso.

Cadute e scivolate possono essere causate da diversi fattori e diverse sono pertanto le precauzioni che puoi adottare per prevenirle riducendo il rischio di incidenti.

Una di queste precauzioni consiste nell’adoperare apposite vernici che rendano il tuo pavimento sicuro e non sdrucciolevole.

Cos’è una vernice antiscivolo epossidica?

Tra i prodotti che puoi utilizzare al fine di rendere più sicuri i tuoi pavimenti ci sono le vernici epossidiche che si caratterizzano per l’impiego di un legante costituito da resine particolari.

Queste resine, dette epossidiche, sono polimeri termoindurenti; all’interno delle vernici essi costituiscono l’elemento che, polimerizzando, ossia reticolando, svolge la funzione di inglobare gli altri componenti, rivestendo la superficie da verniciare.

Oltre alla resina, la vernice può contenere pigmenti e altri prodotti chimici chiamati cariche.

Questi prodotti servono ad aggiungere alla vernice ulteriori caratteristiche e tra queste cariche vi sono appunto quelle che conferiscono alla tua vernice epossidica le sue proprietà antiscivolo.

Altri prodotti chimici aggiunti invece possono svolgere una funzione di riempimento fornendo alla tua vernice una particolare levigatezza.

Gli impieghi possibili delle vernici antiscivolo infatti sono tantissimi e in alcuni casi la resa estetica non risulta essere di secondaria importanza.

La verniciatura epossidica può avvenire con vernice liquida, priva di solvente e applicabile sulle superfici con pennelli o rulli, o con vernice solida.

Per le vernici solide occorre adottare tecniche di verniciatura a polvere. Si tratta infatti di una categoria di resine che non prevede l’utilizzo di catalizzatori per innescare la reticolazione: esse rivestono il substrato per evaporazione del solvente a temperatura elevata, ossia superiore ai 120° centigradi.

I prodotti a vernice liquida, al contrario, reagiscono a freddo, non richiedono attrezzature specifiche e non rilasciano odore di solvente.

Pregi e difetti della vernice epossidica.

Le caratteristiche che rendono le vernici antiscivolo epossidiche liquide tra i prodotti migliori per il trattamento dei pavimenti in funzione antiscivolo sono numerose.

Si tratta di materiali duri ma elastici, capaci di aderire saldamente al substrato garantendo contro la possibilità di fenditure ed esfoliazioni; sono prodotti resistenti all’acqua, anche quella salmastra, e resistono all’aggressione da parte degli agenti chimici e degli ossidanti.

L’unico difetto delle resine epossidiche è in genere la scarsa resistenza ai raggi ultravioletti.

Se devi impiegarle in esterno accertati che le tue vernici antiscivolo contengano resine epossidiche create appositamente per l’impiego in esterno e per resistere ai raggi UV.

Ne esistono di ottime. Le vernici antiscivolo gommose, ad esempio, sono frequentemente utilizzate per rivestire e impermeabilizzare le piscine; sono anche particolarmente adatte alle coperte delle imbarcazioni e ad ambienti esterni ad alto rischio come pavimenti industriali, gradini e rampe.

Come utilizzare la vernice antiscivolo epossidica.

I materiali che possono essere rivestiti con le vernici antiscivolo epossidiche sono i più diversi: ferro, legno, cemento, pietra, ceramica.

Ogni superficie potenzialmente sdrucciolevole, piana o inclinata, può essere in breve tempo trasformata in un pavimento a tenuta sicura.

In genere sono sufficienti due mani di prodotto, a condizione che la superficie sia stata precedentemente livellata e accuratamente ripulita.

Dopo la verniciatura le superfici tornano ad essere calpestabili nell’arco di un paio di giorni.

Se le superfici da trattare sono già verniciate è opportuno rendere ruvido il substrato attraverso l’utilizzo di dischi abrasivi in modo da migliorare l’aderenza della vernice antiscivolo.

Scegliendo tra i colori disponibili puoi valutarne semplicemente la resa estetica o puoi decidere di utilizzarli con funzione segnaletica: per esempio attraverso il colore della vernice puoi indicare, nei luoghi di lavoro, i passaggi particolarmente pericolosi.

È opportuno infatti che tu conosca, prima di acquistare la tua vernice, il livello di rischio collegato alle superfici che intendi rivestire perché frequentemente le vernici vengono prodotte con cariche differenti anche in base al livello di attrito che andranno a creare sui tuoi pavimenti.

Quanto costa la vernice antiscivolo epossidica?

La vernice antiscivolo epossidica è un prodotto relativamente economico.

Un litro di vernice è infatti sufficiente a rivestire circa 6 metri quadri di superficie.

Un bidone da 10 litri di vernice può costare circa 150 euro, ma è bene ricordare che questa categoria merceologica è molto ampia e che è quindi possibile rinvenire prezzi molto differenti tra loro in base alla tipologia di prodotto.